Francesco Rodano, Chief Policy Officer di Playtech, parla di cosa possiamo imparare dal lockdown e cosa continuare a fare per il futuro del settore del gioco d’azzardo.

“Pochi di noi, sia nella nostra vita professionale che personale, hanno vissuto uno scenario che ha avuto un impatto tanto universale quanto la pandemia di COVID-19. Mentre tale impatto varia drasticamente da un settore all’altro, la necessità di adattarsi rapidamente è comune a tutti i settori”, scrive Rodano in un articolo pubblicato sul blog di Playtech .

Ancor prima che la maggior parte di noi avesse persino sentito la parola “coronavirus”, l’industria del gioco d’azzardo stava affrontando un panorama normativo in continua evoluzione. Nei mercati di gioco più maturi, i governi hanno intensificato le restrizioni normative, come un divieto di pubblicità in Italia e un limite partecipazione per le macchine da gioco nel Regno Unito. La maggiore visibilità del gioco d’azzardo nella nostra vita di tutti i giorni – ad esempio le macchineVlt in Italia, i terminali di scommesse a quota fissa nel Regno Unito e i negozi di scommesse in Spagna – ha forse portato a una preoccupazione crescente riguardo alla tutela disponibile per i giocatori vulnerabili e al potenziale problema per i giocatori .

Inoltre, la regolamentazione del gioco d’azzardo online, pur avendo il merito di ridurre le dimensioni del mercato illegale e la sua significativa economia ‘sotterranea’, forse ha anche reso più visibile il gioco d’azzardo. Più operatori con nuova licenza significano più pubblicità, in particolare pubblicità televisiva, poiché i marchi lavorano per guadagnare quote di mercato.

Gli esercizi di gioco terrestri, che, secondo i dati di H2, rappresentavano l’85% del mercato globale pari a $ 58 miliardi nel 2019, sono stati chiusi senza preavviso. Con la cancellazione anche di importanti eventi sportivi a livello globale, un settore chiave del settore, sia al dettaglio che online, si è fermato. Da aggiungere che milioni di noi hanno improvvisamente trascorso la stragrande maggioranza della nostra vita a casa – non solo con il tempo a disposizione, ma potenzialmente il reddito disponibile che sarebbe stato speso in ristoranti, pub e cinema .

Trovare gli aspetti positivi a lungo termine

Mentre il mondo inizia a uscire dal blocco, i casinò, le sale arcade e i negozi di scommesse si sono riaperti, o si stanno preparando a riaprire, nei mercati di tutto il mondo. Ma quando, o anche se, quei mercati torneranno alla normalità è una domanda a cui nessuno può ancora rispondere. Nel frattempo, l’attenzione dei regolatori – e dei giocatori – è passata quasi interamente al gioco d’azzardo online.

Anche prima della crisi COVID-19, l’industria del gioco d’azzardo online stava lavorando duramente, intersettoriale, per attuare misure più forti ed efficaci per impedire che il gioco d’azzardo causasse danni ai giocatori. I regolatori e gli operatori hanno agito in modo rapido e deciso per adattarsi al blocco, sia con il recente piano d’azione dei 10 impegni che le autolimitazioni imposte ai tempi della pubblicità degli operatori del Regno Unito.

Ma mentre tutti speriamo in una rapida fine della crisi attuale, ciò significa che i maggiori standard in materia di protezione dei giocatori finiranno con essa? Diverse industrie hanno visto nelle ultime settimane che il lavoro su larga scala da casa non deve significare un crollo della produttività – al punto che Twitter ha recentemente dichiarato che il suo personale potrebbe lavorare da casa “per sempre”. Allo stesso modo in cui il telelavoro è rapidamente diventato la nuova normalità, esiste un modo in cui possiamo prendere gli aspetti positivi da un periodo incredibilmente difficile e creare benefici a lungo termine per la sicurezza dei giocatori?

Il rischio è che, mentre le restrizioni sulla vendita al dettaglio continuano ad allentarsi e i principali eventi sportivi riprendono, ci sarà una corsa, in termini di marketing e pratiche commerciali, per recuperare le entrate perse durante il blocco. Ma se resistiamo a questa tentazione di premere semplicemente il pulsante di ripristino e invece continuiamo a basarci su un autentico impegno per un gioco più sicuro, abbiamo la possibilità di migliorare la sostenibilità di questo settore.

Negli ultimi anni, Playtech ha continuato a sviluppare e dedicare risorse significative all’impegno per un approccio responsabile al gioco d’azzardo. Stiamo continuando a investire nella nostra soluzione di gioco più sicura, basata sull’intelligenza artificiale e basata sull’analisi dei dati, BetBuddy. La piattaforma di messaggistica e coinvolgimento dei giocatori in tempo reale può aiutare gli operatori a identificare e valutare in modo più efficace il rischio dei giocatori, utilizzando queste informazioni per fornire messaggi altamente personalizzati che consentono ai giocatori di fare scelte più sicure. Inoltre, Playtech è alla guida di un gruppo di ricerca intersettoriale sulla progettazione dei giochi, volto a rimuovere caratteristiche dai giochi futuri che potrebbero causare dipendenza o danni ai giocatori vulnerabili.

Utilizzando i nostri strumenti di analisi dei dati con alcuni dei nostri clienti in queste ultime settimane, sembra che le circostanze estreme non abbiano portato a un aumento significativo dei comportamenti rischiosi. È interessante notare che le aree in cui abbiamo visto la maggiore crescita di nuovi giocatori sono il Bingo e il Poker, tradizionalmente orientati all’intrattenimento e con una componente sociale. Forse in un momento in cui la maggior parte di noi è fisicamente isolata, l’interazione al centro di questo tipo di gioco fa appello più che mai.

Questi tempi difficili hanno spinto l’industria ad alzare il livello di protezione dei giocatori in un modo senza precedenti. Come fornitore, grazie alla passione di coloro che sono coinvolti e all’impegno nel fornire le soluzioni di gioco più sicure più avanzate sul mercato, Playtech è stata ben preparata per aiutare i nostri clienti ad essere all’altezza del compito. L’industria ha effettivamente fatto progressi, ma in Playtech crediamo che sia indispensabile mantenere questo slancio. C’è ancora molto lavoro da fare, anche riguardo ai giochi al dettaglio, che potrebbero trarre beneficio dalle conoscenze che abbiamo sviluppato offrendo giochi d’azzardo online più sicuri.

Tenendo presente questo, come parte della nostra risposta globale COVID-19 , stiamo sviluppando il nostro impegno di lunga data per il gioco d’azzardo più sicuro, non solo attraverso la disponibilità della nostra tecnologia specializzata, ma anche il nostro più ampio supporto sia per l’industria che per i giocatori . In un articolo recente sul nostro blog del CEO di BetBuddy, Simo Dragicevic, descrive nel dettaglio alcuni dei modi in cui la nostra tecnologia può supportare interazioni di gioco più sicure con i giocatori e incoraggiare a valutare attivamente i loro schemi di gioco. Un focus chiave dei nostri canali di social media durante questo periodo è stato la fornitura di informazioni su enti di beneficenza e organizzazioni che forniscono supporto telefonico e online a coloro che cercano consigli su questioni relative al gioco d’azzardo.

Se noi come industria possiamo davvero mantenere questo tipo di impegno in futuro, forse le società di gioco d’azzardo saranno più fidate e i politici saranno meno inclini a introdurre restrizioni a misura unica, come limiti di spesa o divieti pubblicitari, che potrebbe rischiare di spingere i giocatori in mare aperto senza una effettiva protezione.

In una “fase 2” ideale del gioco d’azzardo, gli operatori potrebbero avere più margine di manovra nel modo in cui possono offrire i propri giochi, purché dimostrino in modo trasparente di poter identificare e “isolare” i giocatori vulnerabili e a rischio prima che il loro gioco diventi un problema .

Il gioco d’azzardo è un settore che impiega milioni di persone in tutto il mondo e un’attività che è stata apprezzata dalla stragrande maggioranza dei giocatori per migliaia di anni. Il suo futuro è nelle nostre mani, ora più che mai”.