Di seguito l’elenco degli emendamenti di interesse sui giochi (aggiornato al 10 dicembre) presentati nelle Commissioni riunite Bilancio e Finanze del Senato riguardanti il Decreto Ristori.

1.1000/765
De Bertoldi (FdI)

All’emendamento 1.1000, al comma 1, lettera t), all’allegato 1 (articolo 1) della «nuova tabella richiamata dall’articolo 1 del decreto-legge n. 137 del 2020 ivi richiamato, «Codice ATECO», premettere le seguenti voci: «59.11 – Attivita` di produzione cinematografica, di video e di programmi televisivi – 100,00%; 74.20.20 – Laboratori fotografici per lo sviluppo e la stampa – 100,00%». Conseguentemente, alle voci: «932910 – Discoteche, sale da ballo night-club e simili – 400%; 932930 – Sale giochi e biliardi – 200%», sono apportate le seguenti modificazioni: «932910 – Discoteche, sale da ballo night-club e simili – 300%; 932930 – Sale giochi e biliardi – 100%».

1.1000/3000/14
De Carlo, Calandrini, De Bertoldi (FdI)

Al subemendamento 1.1000/3000, al comma 1, lettera a), capoverso «Art. 1-bis.1», all’allegato 4 ivi richiamato, dopo il codice ATECO:

«46.19.03 Mediatori in vari prodotti senza prevalenza di alcuno» sono inseriti i seguenti: (riportiamo di seguito solo quelli riguardanti i giochi)

92.00.01 – Ricevitorie del Lotto, SuperEnalotto, Totocalcio eccetera 150%
92.00.11 – Servizi riguardanti i tavoli da gioco 200%
92.00.12 – Gestione di apparecchi da intrattenimento 200%
92.00.13 – Servizi riguardanti le lotterie, i giochi numerici e il gioco del bingo 200%
92.00.19 – Altri servizi riguardanti il gioco 200%
92.00.20 – Servizi riguardanti le scommesse 200%
92.00.29 – Altri servizi riguardanti le scommesse 200%

Conseguentemente, agli oneri derivanti dal presente disposizione, stimati in 500 milioni di euro per l’anno 2020, si provvede mediante corrispondente riduzione dello stanziamento del fondo speciale di parte corrente iscritto, ai fini del bilancio triennale 2020-2022, nell’ambito del programma «Fondi di riserva e speciali» della missione «Fondi da ripartire» dello stato di previsione del Ministero dell’economia e delle finanze per l’anno 2020, allo scopo parzialmente utilizzando l’accantonamento relativo al medesimo ministero.