“Il gioco in Italia tra legalità e illegalità”, si è svolta ieri la presentazione del primo Rapporto di ricerca del Progetto sul settore del gioco, a cura di Luiss Business School e Ipsos. E’ emerso l’intento di aumentare l’informazione ai consumatori, preoccupa infatti l’inconsapevolezza del giocatore.

“Il punto più preoccupante che emerge dallo studio è l’inconsapevolezza del giocatore quando sceglie l’illegalità – commenta Fabio Schiavolin (nella foto), Ceo di Snaitech -. Da parte dell’Agenzia Dogane e Monopoli vedo una linea molto chiara. Quello che mi conforta è la lucidità e la chiarezza di questa linea che lancia un appello ampio alla politica e agli stakeholder istituzionali per averne il supporto. Va fatto uno sforzo sistemico, in cui operino tutti i soggetti coinvolti”.