A maggio, in base all’andamento di contagi e campagna vaccinale, potrebbe cambiare l’orario del coprifuoco. È quanto prevede un ordine del giorno votato alla Camera da tutte le forze che sostengono il Governo, scritto pesando attentamente i termini per accontentare sia gli aperturisti che i rigoristi della maggioranza. Un primo “check” ci sarà tra il 10 e il 14 del prossimo mese per valutare l’effetto delle riaperture del 26 aprile. Il parere degli studiosi conterà, ma quella sulle restrizioni è anche una partita politica. Nelle prossime due settimane continuerà ad aumentare la quota di popolazione vaccinata: è su questo che conta il Governo per tenere sotto controllo i contagi. Lo riporta Confcommercio.