Ristorazione, palestre, piscine e spettacoli dal vivo. Si parla di queste attività nel documento redatto dal Gruppo tecnico ristretto per la redazione delle Linee Guida per la riapertura delle Regioni e consegnato al Governo nel corso della riunione ordierna.

Nessuna menzione a giochi e scommesse. In riferimento alla ristorazione si precisa che “sono consentite le attività ludiche che prevedono l’utilizzo di materiali di cui non sia possibile garantire una puntuale e accurata disinfezione (quali ad esempio carte da gioco), purché siano rigorosamente rispettate le seguenti indicazioni: obbligo di utilizzo di mascherina; igienizzazione frequente delle mani e della superficie di gioco; rispetto della distanza di sicurezza di almeno 1 metro sia tra giocatori dello stesso tavolo sia tra tavoli adiacenti. Nel caso di utilizzo di carte da gioco è consigliata inoltre una frequente sostituzione dei mazzi di carte usati con nuovi mazzi”.

Scarica il documento integrale