Nelle linee guida per le riaperture “consapevolmente e volutamente non abbiamo messo date, non cerchiamo lo scontro”. Lo ha dichiarato il presidente della Conferenza delle Regioni, Massimiliano Fedriga. La nostra proposta è “costruttiva e il governo farà poi le dovute scelte”, ha sottolineato. “Nella lettera di accompagnamento abbiamo chiesto di favorire in via sperimentale le attività che si possono svolgere all’aperto. Ciò potrebbe permettere un anticipo di date – ha concluso il governatore del Friuli Venezia Giulia – e la prudenza necessaria in questo momento”.