Continua a calare il trend dell’incidenza quotidiana dei contagi, secondo i dati dell’ultimo bollettino ministeriale. Al momento nella media settimanale da zona bianca rientrano soltanto Abruzzo, Liguria, Umbria e Veneto, che potrebbero superare a breve la terza settimana consecutiva con dati buoni.

Le statistiche registrate oggi fanno ben sperare. Se dopo la valutazione della Cabina di regia i numeri saranno ritenuti in linea con il trend di miglioramento da dopodomani anche Sicilia, Calabria, Marche, Toscana, Provincia di Bolzano, Basilicata e Campania potrebbero sperare nel conto alla rovescia per entrare in zona bianca: sarebbe necessario attendere quindi 3 settimane per entrare definitivamente nello scenario in cui sono previste meno restrizioni.

Il prossimo lunedì 7 giugno sarà quindi il turno di Veneto, Umbria, Liguria e Abruzzo, mentre la settimana successiva (a partire, cioè, da lunedì 14 giugno) toccherà a Lombardia, Lazio, Piemonte, Provincia di Trento, Puglia ed Emilia-Romagna. Entro il prossimo 21 giugno, quindi, quasi tutta l’Italia potrebbe rientrare all’interno della zona bianca, mentre, presumibilmente, la Valle d’Aosta dovrebbe attendere almeno fino al successivo 28 giugno.