Con la riunione prevista per martedì prossimo, 9 giugno, alle 13.00 la Conferenza delle Regioni chiuderà i tavoli a livello nazionale su tutte le linee guida previste per le attività ancora sospese come nel caso delle sale da gioco.

E’ quanto ha detto il presidente del Veneto Luca Zaia in conferenza stampa spiegando, per l’appunto, che martedì 9 giugno saranno definiti i protocolli necessari per chiudere i lavori per l’apertura di “spettacoli, sale giochi, discoteche e convegnistica, cerimonie e matrimoni”. Zaia ha aggiunto che si sta lavorando all’ordinanza che disciplinerà queste riaperture.

Circa la scelta dele Regione di fissare la data di riapertura delle attività ancora sospese, a partire dal 15 giugno, con ordinanze già pubblicate, Zaia ha spiegato che il Veneto ha scelto di definire ordinanze operative. Il motivo, ha aggiunto, sta nela speranza di avere linee guida definitive e dettagliate, prima della redazione delle ordinanze di riapertura, a garanzia di maggiore operatività.