Rho Comune
Print Friendly, PDF & Email

(Jamma) – Durante l’ultima seduta del Consiglio Comunale del 26 febbraio a Rho (MI) è stata approvata l’abrogazione di ben 17 regolamenti comunali. L’obiettivo è quello di semplificare l’attività amministrativa e renderla più chiara ai cittadini.

Tra questi figura anche il regolamento per l’apertura e la gestione delle sale giochi.

“In un’ottica di semplificazione dell’azione amministrativa – viene spiegato in una nota del Comune di Rho -, si è sentita la necessità di attuare una revisione generale dei regolamenti. L’obiettivo è quello di emanare o mantenere solo quei regolamenti considerati indispensabili dalla normativa di riferimento o da una valutazione sostanziale e documentata. Siamo convinti che l’essenzialità e la chiarezza della norma possa facilitare l’accesso ai servizi. Questo vale per i cittadini e le imprese. L’Amministrazione inoltre rende più efficiente la propria attività”.

“Con la razionalizzazione dei regolamenti abbiamo compiuto un lavoro significativo di semplificazione”. Lo ha detto l’assessore a Innovazione, semplificazione delle procedure, trasparenza e legalità, Andrea Orlandi. “L’intento è rendere più chiara l’attività amministrativa a vantaggio dei cittadini, delle imprese e non ultimo del personale comunale”.

La decisione è frutto di un lavoro iniziato a luglio 2017. Ha visto il coinvolgimento dei dirigenti comunali. Questi hanno verificato, ciascuno per le materie di propria competenza, i regolamenti nella loro vigenza effettiva, attualità applicativa con riferimento al contesto normativo ed organizzativo. Oltre all’adeguatezza rispetto alle sopravvenute disposizioni relative alla semplificazione amministrativa.

Sulla base delle attestazioni rilasciate da ciascun dirigente, è stata elaborata una Mappa di ricognizione dei regolamenti comunali. Su questa sono riportate in modo sintetico ma puntale le motivazioni alla base della necessità di mantenere/abrogare/modificare/accorpare una serie di regolamenti.

Commenta su Facebook