Rescaldina (MI) punta ad azzerare il gioco d’azzardo in paese entro il 2021. L’intento è quello di applicare il nuovo “Regolamento per la prevenzione e il contrasto delle patologie e delle problematiche legate al gioco d’azzardo lecito”, approvato dall’amministrazione Cattaneo, che introduce una serie di nuove limitazioni per il rilascio delle concessioni escludendo, di fatto, la possibilità di un eventuale rinnovo per tutti i 43 esercizi commerciali del paese.

«Oltre alle fasce di rispetto delle zone sensibili previste dalla legge – spiega l’assessore alla Polizia Locale Gianluca Crugnola -, sono state introdotte anche altre limitazioni: l’insieme dei limiti imposti dalla normativa e quelli aggiuntivi dettati dal Comune coprono quasi tutto il territorio comunale e, in ogni caso, comprendono tutte le attività al momento presenti nel Comune di Rescaldina».

Il consiglio comunale – si legge su legnanonews.com – è tornato proprio nei giorni scorsi ad occuparsi del tema del gioco d’azzardo, grazie ad un’interrogazione presentata dal Movimento 5 Stelle, finalizzata a fare il punto sulle sanzioni erogate e sulle strategie messe in campo dall’amministrazione per verificare il rispetto degli obblighi normativi.

Una sola sanzione è stata elevata dagli agenti del Comando di corso Matteotti per il mancato rispetto dell’ordinanza sindacale che dal 2017 ha limitato l’orario di funzionamento delle apparecchiature per il gioco d’azzardo in paese dalle 9 alle 12 e dalle 18 alle 23. «Successivamente all’ordinanza – ha sottolineato l’assessore -, a tutti gli esercenti coinvolti è stata consegnata sia l’ordinanza, sia una brochure realizzata da Regione Lombardia con tutti gli adempimenti che gli esercenti devono rispettare. Dai controlli del 2018 è stato riscontrato un sostanziale rispetto del provvedimento, con molti esercenti che hanno persino indicato direttamente sulle apparecchiature gli orari di funzionamento, per evitare eventuali discussioni con gli avventori».

Anche per quanto riguarda l’obbligo formativo previsto dalla normativa regionale per i gestori di locali e sale da gioco dove sono installate apparecchiature per il gioco d’azzardo lecito, le verifiche della Polizia Locale hanno fatto registrato una situazione di complessivo rispetto delle regole. Nuovi controlli verranno probabilmente realizzati da qui a fine anno, dal momento che i percorsi formativi hanno validità triennale e per quasi tutti gli esercenti rescaldinesi la scadenza è scattata a fine 2018.

Commenta su Facebook