Via libera dalla Commissione Europea – al termine del regolare periodo di stand still – al progetto di legge da parte della Repubblica Ceca che “modifica la legge n. 253/2008 Coll., su alcune misure contro il riciclaggio di denaro e il finanziamento del terrorismo, come modificato, e altri atti connessi, atti relativi all’adozione della legge sulla registrazione dei proprietari beneficiari e della legge n. 186/2016 Coll., sul gioco d’azzardo e successive modifiche”.

Il presente emendamento alla legge sul gioco d’azzardo risponde all’urgente necessità di modificare alcune delle sue disposizioni parziali in modo che il significato e lo scopo del presente regolamento possano essere raggiunti in modo più efficace a breve termine, vale a dire garantire la protezione dei partecipanti al gioco d’azzardo, garantire un’adeguata supervisione delle operazioni di gioco d’azzardo e anche garantire trasparenza, giuridicamente prevedibile, all’ambiente aziendale per gli operatori del gioco d’azzardo.

Il progetto di modifica non modifica sostanzialmente il contenuto del regolamento introdotto dalla legge sul gioco d’azzardo, che è stata notificata il 3 agosto 2015, con il n. 2015/424 / CZ. Le modifiche si concentrano solo su alcuni aspetti parziali della legislazione esistente, con un’enfasi sull’uso economico ed efficiente delle capacità degli organi amministrativi interessati e sulla reale gestibilità dell’agenda. La legislazione proposta può essere suddivisa nei seguenti settori.

La prima area è la fornitura di rapporti. Il progetto di modifica trasferisce la normativa esistente dallo statuto, decreto n. 10/2019 Coll., Sul metodo di notifica e invio di informazioni e trasferimento di dati da parte degli operatori di gioco d’azzardo, la portata dei dati trasmessi e altri parametri tecnici di trasmissione dei dati e le condizioni di corretto funzionamento contenute in autorizzazione di base al fine di aumentare la certezza del diritto per gli operatori del gioco d’azzardo.

Un’altra area è il registro delle persone escluse. La proposta modifica il metodo per informare che la persona è stata iscritta nel registro e la possibilità di richiedere un estratto dal registro delle persone escluse. Si propone inoltre che le persone che hanno un obbligo di mantenimento per un figlio a carico, se non lo soddisfano, vengano nuovamente iscritte nel registro delle persone escluse e che al figlio venga concesso il mantenimento sostitutivo per un figlio a carico conformemente alla Legge sulla manutenzione sostitutiva.

La terza area è il regolamento relativo alle condizioni per gli interventi nel gioco d’azzardo e le strutture attraverso le quali il gioco d’azzardo è gestito. Contrariamente all’attuale normativa legale, dove è necessario richiedere una modifica dell’autorizzazione di base in quasi tutti i casi di interventi, vi è un certo ammorbidimento della normativa legale. A determinate condizioni, è ora possibile effettuare interventi e, inoltre, è anche possibile intervenire senza indugio in caso di una situazione eccezionale. In relazione a questo progetto di legge, il progetto riflette anche gli obblighi delle persone autorizzate che, in caso di interventi, rilasceranno i documenti pertinenti.

Un’altra area si concentra sul dovere di riservatezza e sulla fornitura di dati relativi alla segnalazione e al registro delle persone escluse, in quanto il presente regolamento è assente nell’attuale formulazione della legge sul gioco d’azzardo.

L’ultima area è l’area di competenza delle autorità che controllano il funzionamento del gioco d’azzardo, dove si propone che i reati degli operatori del gioco d’azzardo siano sempre trattati dalle autorità doganali, eliminando così il doppio tracciamento per le operazioni online e terrestri.

La seconda parte del progetto di legge, oggetto della notifica, non contiene riferimenti alla legislazione europea.