“Le entrate totali del 2019 delle amministrazioni pubbliche hanno evidenziato un aumento del 2,8 per cento rispetto all’anno precedente, con un’incidenza sul PIL pari al 47,1 per cento, con entrate correnti che hanno registrato una crescita del 2,8 per cento, attestandosi al 46,9 per cento del PIL. Le imposte indirette hanno registrato un aumento (+1,4 per cento), per effetto principalmente della crescita del gettito IVA e dell’imposta sul lotto e sulle lotterie, come anche i contributi sociali effettivi, che hanno segnato un incremento (+3,2 per cento) rispetto al 2018, mentre le altre entrate correnti sono aumentate dell’8,4 per cento”. E’ quanto riferisce in Commissione Bilancio del Senato la relatrice Gallicchio (M5S) illustrando il disegno di legge n. 1912, recante il rendiconto generale dello Stato per l’esercizio finanziario 2019.