L’Aula della Camera ha approvato con 442 voti a favore, 19 contrari e 51 astenuti la risoluzione di maggioranza sulle comunicazioni del presidente del Consiglio Mario Draghi sul Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza. Respinte le risoluzioni di Fratelli d’Italia e L’Alternativa c’è.

La Conferenza Unificata – con Comuni (Anci) e Province (Upi) – e la Stato-Regioni si occuperanno domani mattina a partire dalle ore 12 del passaggio finale del Recovery Plan (Pnrr) da parte del Governo con gli Enti locali, secondo quanto si apprende.

«È stato un bel passaggio di staffetta con il governo Conte che lo ha conquistato con una battaglia in Europa ed ora il progetto si concretizza, ma c’è una continuità». Lo ha detto il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, intervenuto a Timeline su Sky Tg24, parlando del Recovery Plan. «Ora bisogna costruire insieme le condizioni per attuarlo», ha aggiunto.

Articolo precedenteCasinò di Sanremo, il presidente Battistotti: “Riapertura? Sembra che le battaglie condotte stiano dando risultati”
Articolo successivoRiaperture, Fedriga convoca Conferenza Regioni per il 28 aprile: previste anche valutazioni su ultimi aggiornamenti linee guida