“Peccato abbiano la memoria corta e si siano dimenticati tutti i provvedimenti che hanno votato assieme al centrosinistra e non certo nell’interesse dei pugliesi: tra questi quello per aumentare gli stipendi ai direttori generali delle asl, l’aumento dei componenti del Corecom da tre a cinque dal momento che non riuscivano a spartirsi le poltrone, una legge per il contrasto all’azzardopatia che avvantaggia solo le lobbies del gioco d’azzardo, la legge regionale per l’abolizione delle liste d’attesa praticamente scritta insieme a Emiliano che non ha prodotto alcun risultato anzi ha ulteriormente peggiorato la situazione. Per non parlare dell’abolizione dei vitalizi contro cui hanno sempre votato compatti con la sinistra e che sono stati costretti a votare solo lo scorso anno per adeguarsi alla norma nazionale. Parliamo di 10 milioni di euro l’anno che sarebbero rimasti nelle casse delle regione e sarebbero potuti essere utilizzati in servizi ai cittadini”.

Così in una nota i consiglieri regionali M5S Puglia rivolgendosi a Fratelli d’Italia.