Nell’ambito della discussione nel Consiglio Regionale della Puglia sulla Proposta di legge Colonna, Borraccino, Leo e Santorsola riguardante “Modifiche ed integrazioni alla legge regionale 13 dicembre 2013, n. 43 ‘Contrasto alla diffusione del Gioco d’Azzardo Patologico’” è stato respinto dall’Aula l’emendamento del Movimento 5 Stelle a firma Galante e Di Bari che mirava a sopprimere il comma 1 dell’articolo 1.

E’ stato quindi presentato dal consigliere Colonna un sub emendamento all’emendamento numero 2 con cui viene chiesto di ripristinare la distanza di 500 metri anzichè dei 250 previsti dall’emendamento per le nuove autorizzazioni e sostituire la parola strutture sanitarie con strutture sociosanitarie.