“La ‘fase 2’ dell’emergenza Covid ha consentito la riapertura di molte attività, ma non delle sale scommesse per il gioco legale. Il risultato è che gli addetti del settore – migliaia di persone solo nella nostra regione – sono ancora…

Per leggere questo articolo

Accedi o registrati