Il candidato presidente alla Regione Puglia Mario Conca per la lista Cittadini Pugliesi, nel corso di uno degli incontri con la popolazione, torna a parlare del suo impegno a difesa degli imprenditori del gioco legale.

Il Movimento, il cui motto “La Politica è servizio“, nasce dall’accorata richiesta di varie associazioni, comitati e di decine di migliaia di cittadini pugliesi di “dare continuità alle di istanze affrontate negli ultimi cinque anni e di proseguire la sua decisiva e concreta azione politica di servizio al territorio mirata alla tutela dei diritti dei cittadini, alla semplificazione e all’efficientamento del sistema regionale”, spiega Conca. E tra i temi che il candidato sta portando avanti c’è anche la tutela degli imprenditori del gioco legale.

“Il Movimento Cinque Stelle dice di essere contrario al gioco legale, ma come si fa a dire una cosa del genere? Vuol dire essere contrario al gioco di Stato? Come consigliere regionale mi sono occupato del distanziometro introdotto dalla Legeg Regionale contro il gioco d’azzardo e ho avuto modo di conoscere gli imprenditori del settore. Quelli che operano nel rispetto delle regole. E oggi mi si dice che difendo il gioco d’azzardo e i delinquenti. Sono invece ragazzi che hanno investito in un settore, che hanno fatto impresa. Io non posso immaginare che senza studiare, senza conoscere la materia, si possa parlare. Il proibizionismo ha sempre prodotto danni. Ma quando non hai ne arte ne parte ti accanisci conro cose di cui non sia nulla. Per cui io quando si è trattato di puntare i piedi lho fatto. Anche se ero l’unico a farlo. E lo farò anche in seguito”