Dichiarazione del presidente del Gruppo Partito Democratico in Consiglio regionale, Paolo Campo, in merito alla questione dipendenze da gioco d’azzardo.

“Il potenziamento dei Sert e dei Serd è la risposta più sensata al dilagare della ludopatia ed è un tema che il Sistema Sanitario Regionale è chiamato ad affrontare e risolvere.
È fuori discussione, infatti, che la dipendenza dal gioco d’azzardo sia diventata una vera e propria piaga sociale, e che la sua diffusione indifferente al censo e al ceto.
Affrontarla con l’arma del proibizionismo, come vorrebbe il Movimento 5 Stelle in Puglia, può essere una soluzione che i parlamentari del Movimento 5 Stelle hanno il potere di mettere in atto adottando i necessari atti legislativi”, così presidente del Gruppo Partito Democratico in Consiglio regionale, Paolo Campo, in merito alla questione dipendenze da gioco d’azzardo.
“Fino ad allora, la Regione Puglia non potrà vietarlo. Piuttosto dovrà farsi carico di più e meglio degli effetti di questa patologia, di come prevenirla e di come curarla.
Alla prevenzione sono stati destinati risorse e programmi d’intervento che coinvolgono attivamente anche il terzo settore.
È arrivato il momento anche di investire altrettante e maggiori risorse nella cura, valorizzando le professionalità che già oggi operano all’interno dei Servizi per le Tossicodipendenze (SerT) e in quelli per le Dipendenze patologiche (SerD).
A prescindere da quale sarà l’esito del dibattito legislativo sulle modifiche e le integrazioni alla legge regionale sul contrasto alla diffusione del gioco d’azzardo patologico, credo sia necessario e urgente aprire e affrontare questo dossier per offrire una risposta scientifica ad un problema sempre più radicato nelle nostre comunità”.

Commenta su Facebook