“Le società di gioco d’azzardo che fanno pubblicità ai consumatori britannici devono rispettare regole rigide sul contenuto e sul posizionamento degli annunci, incluso il fatto che non devono mai essere indirizzate a bambini o persone vulnerabili”.

E’ quanto ha precisato il Parlamento Nigel Huddleston, Sottosegretario di Stato per il Digitale, Cultura, Media e Sport.

Il Sottosegretario ha ricordato che la Advertising Standards Authority (ASA) è l’ autorità di regolamentazione del Regno Unito per la pubblicità e se rileva che un annuncio viola i suoi codici, richiede che l’annuncio venga modificato o rimosso.

Se un inserzionista non riesce ad agire in base a questo avviso, l’ASA dispone di una serie di sanzioni che può adottare, tra cui avvisi di annunci ai media, revoca dei privilegi di trading e pre-vetting obbligatorio. L’autorità dell’ASA è sostenuta nella regolamentazione della pubblicità televisiva da un rapporto legale con Ofcom e la Gambling Commission.

“Le condizioni di licenza e i codici di condotta impongono agli operatori di rispettare i codici pubblicitari per tutte le forme di pubblicità del gioco d’azzardo. Gravi e ripetute violazioni dei codici possono comportare il deferimento di un operatore da parte dell’ASA alla Gambling Commission, che ha il potere di sospendere o revocare le licenze e di emettere sanzioni finanziarie”, ha detto il Sottosegretario di Stato.