La lotteria degli scontrini ‘istantanea’ – a cui il governo punta per rilanciare il meccanismo – non dovrebbe essere, come finora previsto, tra le misure contenute nel decreto sulle semplificazioni fiscali atteso all’esame di un possibile consiglio dei ministri mercoledì. L’Ansa lo apprende da fonti dell’esecutivo, secondo le quali la misura dovrebbe invece essere inserita, attraverso un emendamento, in uno dei provvedimenti all’esame del Parlamento, come ad esempio il Dl aiuti all’esame della Camera o il Dl Pnrr all’esame del Senato.

La novità che riguarda la lotteria degli scontrini dovrebbe essere l’introduzione di una estrazione istantanea al momento del pagamento, da verificare con un Qr code. Sulla revisione della lotteria degli scontrini, come noto, ci sono già degli emendamenti di tipo parlamentare. Uno al decreto aiuti all’esame della Camera, presentato dal Pd e al momento dichiarato inammissibile, propone la modifica dell’articolo sulla lotteria degli scontrini introdotto con la legge di bilancio 2017, prevedendo l’introduzione di una “modalità di estrazione istantanea con premi di importo massimo di 100 euro che permetta all’acquirente di conoscere con immediatezza l’esito della partecipazione alla Lotteria”.

Infine, secondo indiscrezioni dell’ultima ora, dovrebbe essere esclusa dal Dl Semplificazioni anche la proroga delle concessioni per le scommesse, che comunque ci sarà e verrà inserita in un altro provvedimento legislativo, proprio come la lotteria degli scontrini istantanea.