Il Consiglio comunale di Piobesi Torinese (TO) ha approvato all’unanimità una mozione contro la modifica alla legge regionale 9/2016 che riguarda il gioco d’azzardo. La proposta ha ottenuto il sostegno da maggioranza e minoranza nei confronti di un argomento che era già stato affrontato da alcuni Comuni limitrofi tra cui Carignano, Carmagnola e Villastellone.

“La legge 9/2016, “Norme per la prevenzione e il contrasto alla diffusione del gioco d’azzardo patologico”, è una legge della Regione Piemonte che pone limitazioni sul gioco d’azzardo patologico, con proposte volte a rafforzare l’efficacia delle restrizioni in merito e a coinvolgere anche gli enti territoriali e i Comuni.

Si tratta di un piano di prevenzione e contrasto al gioco d’azzardo patologico che garantisce ai sindaci la possibilità di regolamentare gli orari di apertura dei locali in cui sono installati gli apparecchi di gioco, ad esempio, al fine di tutelare le fasce più deboli e più vulnerabili della società.

La norma, emessa nel 2016, ha portato a risultati soddisfacenti: secondo alcuni studi di Ires Piemonte (Istituto di Ricerche Economico Sociali del Piemonte) le misure messe in atto con questa legge sono state efficaci e hanno portato a dei numeri in Piemonte che sono in netta controtendenza rispetto all’intero territorio nazionale.

Nonostante ciò, nei mesi scorsi è stata proposta una modifica alla legge sul gioco d’azzardo in Piemonte, in discussione ora nel Consiglio regionale. Questa attenuerebbe le misure di contrasto finora messe in campo contro il gioco d’azzardo in maniera sensibile.

Per questo motivo, l’Amministrazione di Piobesi Torinese ha suggerito, così come anche altri Comuni, che la questione debba interessare l’intero Stato: la mozione contro la modifica della legge contro la ludopatia verrà infatti inoltrata anche al Governo e al Parlamento, affinché, insieme al Consiglio regionale e ognuno secondo le proprie competenze, ci siano delle politiche per contenere l’offerta del gioco legale sul territorio nazionale, per evitare il diffondersi di slot machine, scommesse e altri mezzi di gioco d’azzardo”.