Il candidato sindaco per Venezia del PD e’ Pier Paolo Baretta.

E’ quanto fa sapere la sezione lagunare del PD.

‘’Il Partito Democratico di Venezia ha sempre lavorato per costruire una coalizione ampia in grado di vincere le prossime elezioni comunali unendo le forze del centrosinistra: per tale motivo propone come candidato Sindaco Pier Paolo Baretta, Sottosegretario al Ministero dell’Economia e Finanze, esponente di primo piano del partito a livello nazionale.

Il Partito Democratico ritiene la sua disponibilità a impegnarsi direttamente nella competizione elettorale comunale un segnale importante e commisurato alla sfida contro l’attuale amministrazione di destra che decide e opera ignorando i bisogni del territorio veneziano e dei suoi abitanti. Una amministrazione che in questi anni ha rifiutato il confronto con le istituzioni decentrate come le Municipalità ma anche con i cittadini, eliminando ogni organismo partecipativo, ritenendo che la somma degli interessi individuali di pochi corrispondesse all’interesse collettivo.

Quello che il Partito Democratico vuole ricreare è invece proprio una città che investa sul confronto, sulla collegialità, sull’ambiente, sui servizi al cittadino, sull’investimento pubblico, sul lavoro qualificato’’, si legge in una nota.

‘’La proposta del Partito Democratico è stata presentata alle altre forze del centrosinistra, nella convinzione sia la scelta più adeguata a costruire una coalizione ampia e, di conseguenza, a valorizzare al meglio le competenze e le disponibilità che possono contribuire a comporre una squadra competitiva e vincente’’.

ONORATO DI ESSERE IL CANDIDATO SINDACO DEL CENTROSINISTRA A VENEZIA

Baretta si e’ detto onorato di essere il candidato sindaco di Venezia.

‘Alla fine di un travagliato percorso di ricerca di programmi e candidati condivisi, l’ampia coalizione di centrosinistra, tutta unita, mi ha chiesto di candidarmi a Sindaco di Venezia.
È indispensabile e urgente offrire alla città una prospettiva di futuro e un’alternativa di governo. Per questo, sono onorato della proposta.

Verificherò nelle prossime ore, con la coalizione e con gli altri soggetti politici e sociali che condividono l’esigenza di un’alternativa, le condizioni di merito che consentano di allargare il più possibile il fronte delle convergenze e delle alleanze.

Voglio ringraziare il professor Michele Bugliesi e la professoressa Gabriella Chiellino, che in queste settimane sono stati protagonisti di questo percorso. È anche per merito della loro generosità e senso di responsabilità che oggi possiamo partire tutti insieme con la sola preoccupazione del bene dei cittadini’’.