Sono veramente soddisfatto e felice per i LAVORATORI DEL COMPARTO GIOCO LEGALE. Il costante supporto dato dalla loro presenza insieme all’impegno della Lega e di Forza Italia hanno ristabilito lo stato di diritto e modificato una norma che aveva tolto al settore del #giocolecito certezze concesse da una legge dello Stato. Ora possiamo dire che non esistono lavoratori meno importanti di altri. Inoltre, è stata garantita la legalità rispetto all’oscuro mondo del gioco sommerso; è stato sconfitto lo stato etico che è quello che vorrebbe imporre ai cittadini la propria volontà e dire loro che cosa sia giusto o sbagliato e che cosa si debba fare o non fare. Siamo riusciti a coniugare i legittimi e leciti interessi economici con la tutela della salute, il diritto alla cura, la prevenzione.
La nostra battaglia è stata sempre sostenuta da valutazioni di principio: libertà, equità e imparzialità.
Senza falsa modestia, mi prendo il merito di aver iniziato per primo, tre anni fa, in quasi totale solitudine (con me solo Luca Cassiani) questo percorso di giustizia e, oggi, l’obiettivo è diventato realtà grazie alla maggioranza di centrodestra. Sono, infine, orgoglioso di aver mantenuto un legittimo impegno elettorale. Questa per me è la politica: impegni trasparenti e azioni conseguenti.