“C’è il rischio di portare acqua al mulino delle attività illecite. L’università è veramente un luogo sensibile? Bisogna valutare in base ai dati quali sono i luoghi effettivi da considerarsi tali. Servono anche dati sul gioco illegale. Sono necessari approfondimenti, bisogna trovare una soluzione che possa permettere la tutela sia del lavoro che della salute”.

Lo ha detto in aula il consigliere regionale del Piemonte, Alessandro Stecco (Lega), durante la discussione sulla pdl della Lega che intende modificare l’attuale legge sui giochi.