“Si apre in Commissione il dibattito sul nuovo Disegno di Legge approvato dalla Giunta lo scorso 21 maggio. Sul provvedimento la maggioranza ha già votato la procedura di urgenza e questo significa che hanno la possibilità di richiamarlo in aula dopo 30 giorni. Come opposizioni cercheremo di usare questi giorni per ascoltare tutte le voci che, in questi mesi, la Giunta ha deliberatamente ignorato: associazioni, fondazioni antiusura e movimenti cattolici, nè l’ordine dei medici, degli assistenti sociali, degli psicologi. Così come continueremo a chiedere un intervento dell’Assessora Chiorino affinché si faccia il punto in maniera istituzionale sulla situazione legata ai posti di lavoro, che, fino a oggi viene raccontata solo sulla base di dati di parte, smentiti dagli studi istituzionali della Regione. Noi continueremo a fare la nostra parte, consapevoli di non essere soli nella battaglia in favore della salute dei piemontesi”. Così il consigliere regionale del Pd in Piemonte, Domenico Rossi (nella foto):