“Mi permetto a margine di commentare la pagliacciata organizzata dalle minoranze a Palazzo questa mattina, che si sono permesse di offrire ‘chiacchiere’ carnevalesche per protestare contro la modifica della legge sul gioco d’azzardo. Ricordo tra i principali lavori dell’ex Pm minacciato, attuale presidente dell’Eurispes Piemontese, quelli legati alle ricerche sul gioco d’azzardo e legalità, con relative ricadute della legge regionale del 2016. Mentre le minoranze ‘chiacchierano’ il Dott. Rinaudo riceve i proiettili”.

Lo ha detto Alberto Preioni, presidente del Gruppo Lega Salvini in Consiglio regionale del Piemonte, raggiunto ieri dalla notizia durante la seduta d’Aula di una busta contenente un proiettile calibro 6.35 e la minaccia “Ex pm Memento mori“, indirizzata al magistrato in pensione Antonio Rinaudo.