Di seguito l’intervento video del capogruppo della Lega in consiglio regionale del Piemonte, Alberto Preioni (nella foto), in cui fa riferimento alla manifestazione da parte degli operatori del settore del gioco legale svoltasi a Torino. “Dove non c’è il gioco legale c’è la mafia, l’usura, l’estorsione, i fenomeni criminali. Tantissime persone oneste rischiano di perdere il lavoro. La legge regionale del 2016 è sbagliata, c’è il rischio che altre 4.000 persone perdano il lavoro oltre alle 1.600 che già lo hanno perso. Chi ha problemi con il gioco deve essere aiutato, non deve poter giocare. Ci sono tantissime persone che giocano in modo normale, queste devono poter avere l’opportunità di farlo. E’ assurdo introdurre la retroattività del distanziometro, lavoreremo per eliminarla perchè criminalizza il gioco legale. Tutti i dati dicono che in questi anni sono aumentate a dismisura le denunce, i sequestri e il gioco illegale, che è quello veramente pericoloso. Sì al gioco legale, responsabile e al lavoro” ha detto Preioni.