“Lega e centrodestra si mettano il cuore in pace, ci opporremo in ogni modo anche a questo nuovo tentativo teso a smantellare la buona legge regionale 9/2016 contro l’azzardo patologico. Siamo pronti alla “trincea” in Consiglio regionale. E’ un impegno morale che assumiamo nei confronti delle migliaia di famiglie che, grazie a questa legge, sono uscite dal tunnel delle azzardopatie. Il disegno di legge approvato in Giunta si discosta ben poco da quello, a firma Leone, che ha avuto vita breve in Consiglio regionale. Non bastano progetti di contrasto al gioco d’azzardo se poi, sul territorio, si consente il via libera al far west delle slot”. Così in una nota il gruppo regionale M5S in Piemonte.