“Questa legge avrà lunghi giorni di scontro, ma noi riteniamo che sia una legge giusta per dare una risposta alle persone che rischiano di perdere il posto di lavoro”, commenta Claudio Leone, consigliere regionale della Lega, “Manifestare per il lavoro è la cosa più decorosa che esiste. Io ho fatto un appello ai 51 consiglieri seduti a Palazzo Lascaris, la tutela del lavoro non è di destra o sinistra, ma è di buonsenso”. Lo ha detto il consigliere della Lega, Claudio Leone (nella foto), presidente della commissione Commercio e primo firmatario della pdl 99, a margine della manifestazione degli operatori del gioco legale a Torino, davanti al palazzo della Regione Piemonte.

“Io ci sono tra le centinaia che oggi manifestano per rivendicare un’occupazione legale. E lo ricordo anche ai miei colleghi che siedono in consiglio: fuori c’è un mondo che chiede solo di lavorare. Non ci si può nascondere dietro un ostruzionismo assurdo. E’ il più brutto messaggio che una forza politica possa dare, ma noi come Lega non abbiamo intenzione di mollare. Andremo avanti fino a quando questa pdl non vedrà la luce e lo faremo per la gente che lavora, perché non possono esistere lavoratori di seria A e di serie B. E’ inaccettabile che un diritto acquisito venga spazzato via con la retroattività e neppure una proroga può servire a qualcosa. Noi la partita non la vogliamo chiudere così, ma approvando una legge che tuteli tutti i posti di lavoro, che combatta l’illegalità e che dia più risorse e strumenti più capillari per contrastare la ludopatia”.