“La proposta di modifica della legge 9/2016, a prima firma Claudio Leone, pone rimedio all’abominio giuridico creato dal centro-sinistra riguardo la retroattività delle disposizioni sul gioco legale che interessa migliaia di esercizi locali in regola fino al 2016 – spiega il consigliere regionale della Lega, Riccardo Lanzo -. Con la nostra proposta di legge andiamo a garantire a migliaia di famiglia, partite Iva e commercianti, la possibilità di lavorare nel rispetto delle norme, senza in alcun modo sacrificare o pregiudicare l’aspetto riguardante la tutela della salute. In questa fase di emergenza mondiale, dobbiamo pensare a salvaguardare soggetti e famiglie non garantiti, ai quali la politica deve fornire risposte concrete e urgenti”.

Articolo precedenteCarmagnola (TO), PD e M5S: “Modifica a legge giochi, enti locali facciano sentire grido d’allarme dei territori in Regione”
Articolo successivoModifiche a legge giochi in Piemonte, M5S: “Non cederemo di un millimetro, abbiamo presentato 36mila emendamenti”