“Game over. La legge regionale sul gioco d’azzardo, approvata nella passata legislatura dalla Giunta di centrosinistra, è salva. La Lega è stata costretta a fare retromarcia grazie soprattutto alla dura presa di posizione del Partito Democratico e di tutte le forze di opposizione. Una vittoria dei cittadini, i risultati di questo strumento, introdotto nel 2016, sono sotto gli occhi di tutti. Quella degli ultimi giorni è stata una battaglia fondamentale per tutelare la salute dei piemontesi, soprattutto di quelli più fragili, ancor di più in un momento così difficile e particolare come quello che stiamo vivendo a causa dell’emergenza sanitaria. Il confine tra attività ludica e patologia – conclude Bonomo – è molto sottile: la dipendenza porta a sovrastimare le proprie abilità. Un problema che non riguarda solo gli adulti e gli anziani, ma anche gli adolescenti e i giovani: per questo è importante tenere alta la guardia, affinché la maggioranza di centrodestra in Regione non provi nuovamente a cancellare con un colpo di spugna quanto di buono realizzato cinque anni fa”. Così in una nota la deputata Francesca Bonomo (PD).