“La cassa per le cosche arrivava con le slot machine legali e sappiamo che prima della nostra legge c’era il far west. Non sto accusando la maggioranza di avere ricevuto pressioni indebite, ma cambiare la legge può davvero favorire la criminalità organizzata, questo è innegabile. Vogliamo che il provvedimento venga ritirato, altrimenti siamo pronti a bloccare tutta l’azione legislativa della maggioranza”.

Lo ha detto il consigliere regionale in Piemonte, Marco Grimaldi (Liberi Uguali Verdi) in occasione del dibattito di oggi svoltosi in Regione sul “caso Rosso”, a seguito dell’arresto dell’ormai ex assessore, richiesto dal presidente Cirio.