Difficile la situazione in Consiglio Regionale del Piemonte in fase di esame del ddl il materia di gioco d’azzardo. A pochi minuti dall’inizio dei lavori l’opposizione ha occupato l’Aula.

Oggi davanti al Consiglio regionale si sono inoltre riunite diverse associazioni in difesa della legge attuale a contrasto della dipendenza patologica dal gioco d’azzardo.

“Non si capacitano dell’azione messa in campo dalla Lega con il silenzio complice di Cirio per devastare una legge, che protegge famiglie e risparmi. Lamentano il fatto di non aver ricevuto adeguato ascolto durante le audizioni, poiché quando erano presenti in Commissione, la maggioranza si è assentata. Mettono in guardia dal rendere più accessibile il gioco in questo momento, perché la pandemia ha reso le povertà più fragili ed il rischio è quello di aumentare la vulnerabilità sociale di soggetti in situazioni critiche”, ha spiegato il Consigliere M4O, Giorgio Bertola.

Articolo precedenteRicerca Luiss-Ipsos su gioco in Italia, Petrucci (Luiss): “Per comparto crisi senza precedenti, serve valida regolamentazione che abbandoni strumenti repressivi”
Articolo successivoRicerca Luiss-Ipsos su gioco in Italia, Ugenti (Ipsos): “Il 9,5% dei giocatori operano nell’illegalità. Sono soggetti ben inseriti, evoluti e attivi socialmente”