piemonte

“Se da un lato è positivo il contrasto delle competenti Autorità a seguito di denunce ed esposti è sicuramente preoccupante la dimensione del fenomeno, che si manifesta anche utilizzando strumentazioni informatiche.

Oltre a richiamare la necessità di un maggiore controllo sull’utilizzo della comunicazione informatica, oggi largamente utilizzata anche per il gioco d’azzardo e le scommesse, che in molti casi provocano sovraindebitamento, Federconsumatori ritiene necessario meglio valorizzare l’esistenza di precise leggi regionali e nazionali circa l’usura, il sovraindebitamento e un uso razionale e responsabile dell’informatica.

Auspichiamo pertanto che la Regione Piemonte valorizzi le efficaci leggi regionali in materia vigenti, evitando che le stesse siano depotenziate o modificate a iniziare da quella che oggi regola il gioco d’azzardo e che contribuisce non poco a limitare fenomeni di patologie, sovraindebitamento e ricorso a usura”.

Così in una nota Federconsumatori che ha espresso preoccupazione per i dati che risultano dall’indagine recente pubblicata dal quotidiano ‘Sole 24 ore’ sulla criminalità in Italia e in particolare sui dati relativi a usura ed estorsione che riguardano Novara.

Commenta su Facebook