piemonte consiglio aula
piemonte consiglio aula
Print Friendly, PDF & Email

(Jamma) Contrastare la diffusione del gioco d’azzardo, tutelare le fasce più deboli della popolazione e contenere l’impatto su sicurezza urbana e quiete pubblica delle attività connesse all’esercizio del gioco lecito. È questo l’obiettivo della proposta di deliberazione sul Piano integrato di prevenzione e cura del gioco d’azzardo sul quale il Consiglio delle autonomie locali, presieduto da Stefano Costa, ha espresso parere favorevole a maggioranza, dopo una lunga discussione. In ogni caso, nel parere si ritien fondamentale il coinvolgimento degli enti locali, sia nella fase di comunicazione con i cittadini, sia per l’introduzione negli strumenti urbanistici di norme limitative dell’insediamento di locali per il gioco d’azzardo, nonché per l’attività di vigilanza. Si sottolinea anche l’opportunità che, successivamente al Piano integrato, venga predisposto un piano specifico per i comuni, la città metropolitana e le province in cui siano chiariti i compiti, le responsabilità, gli obiettivi, i finanziamenti, nonché la vigilanza sul territorio, così come si chiedono strumenti di monitoraggio dell’attuazione della legge.

Nel corso della seduta l’assessore all’Ambiente, Alberto Valmaggia, ha poi informato i componenti del Cal sull’iter del disegno di legge relativo alle norme e al servizio di gestione integrata dei rifiuti. In particolare Valmaggia ha ricordato che il  provvedimento è stato licenziato dalla Quinta commissione consiliare ed ora è in fase di invio per l’esame in Aula. Ha evidenziato, inoltre, l’impegno della Giunta a presentare un emendamento che racchiuda le questioni sottolineate dal Cal nel corso dell’esame del progetto. È, infatti, emersa la necessità di un contributo da destinare a Comuni e Province sede di discariche e la possibilità di pagamento delle sanzioni amministrative con una modalità dilazionata e non in forma unica.

Commenta su Facebook