Print Friendly, PDF & Email

(Jamma) – “Un’ottima legge, frutto anche del nostro impegno in Commissione, ma ancora sostanzialmente inapplicata”. Così il consigliere regionale Davide Bono (M5S) sulla legge di contrasto al gioco d’azzardo patologico, al centro di una interpellanza che Bono ha presentato oggi all’assessore alla Sanità, Antonio Saitta.

“A oltre otto mesi dall’entrata in vigore della legge – afferma Bono – la Regione non ha ancora fatto nulla. Non è stato redatto nessun piano integrato triennale per il contrasto al gioco d’azzardo, nessun materiale informativo sui rischi correlati da distribuire nelle sale da gioco, non vi è l’ombra di alcun decalogo sul gioco responsabile, stessa cosa per il codice per la pubblicità sui mezzi di trasporto pubblici e nemmeno lo straccio di una bozza del logo regionale No Slot”. “Nel frattempo a Torino e in tutto il Piemonte – aggiunge – la ludopatia continua ad aumentare, e le sale da gioco promuovono ricorsi contro i Comuni che applicano la legge”.

Commenta su Facebook