bertola
Print Friendly, PDF & Email

Anche il Consiglio di Stato ha confermato la piena legittimità dell’ordinanza sugli orari delle slot del Comune di Torino. Una doppia vittoria, la sentenza infatti ricalca quanto già evidenziato dal TAR Piemonte.

Secondo i giudici questa misura introdotta dal Comune di Torino, coerente con la Legge Regionale di contrasto al gioco d’azzardo patologico, appare “adeguata e proporzionata rispetto agli obiettivi perseguiti, ossia la prevenzione, il contrasto e la riduzione del gioco d’azzardo”.

Dopo questa importante vittoria in tribunale appare quindi ancora più evidente la necessità di difendere la legge regionale contro il gioco d’azzardo patologico. Una vera e propria eccellenza nazionale, cui il Movimento 5 Stelle ha contribuito con numerose proposte. La norma piemontese è inoltre in armonia con i primi provvedimenti del Governo, pensiamo alla messa al bando di ogni forma di pubblicità del gioco d’azzardo prevista nel “decreto dignità”.

Alcuni esponenti del PD e di centrodestra vorrebbero però modificare la legge piemontese dimostrando più sensibilità alle esigenze delle lobbies che a quelle delle migliaia di famiglie piemontesi alle prese con questa piaga sociale. Da parte nostra non siamo disposti ad arretrare di un millimetro, difenderemo in ogni sede la legge regionale e gli importanti obiettivi che vi sono contenuti.

Giorgio Bertola, Consigliere regionale M5S Piemonte
Commenta su Facebook