“Oggi in Commissione abbiamo audito Ires Piemonte, ma la maggioranza a trazione Lega era assente. Dovete sapere che il Consiglio regionale è in questo momento impegnato nella valutazione del Disegno di legge presentato dalla Giunta, e voluto dalla Lega, a sostituzione di una legge esistente ed efficace nel contrasto al gioco d’azzardo patologico. Le tre commissioni, Legalità, Sanità e Lavoro, erano riunite infatti, per ascoltare enti ed associazioni che si occupano direttamente del tema”. Così il consigliere regionale M4O, Giorgio Bertola (nella foto).

“Ires Piemonte è l’ente regionale che fa ricerche sui fenomeni che riguardano la nostra regione, tra cui anche il gioco d’azzardo e la dipendenza patologica dallo stesso. I suoi studi, le ricerche e i dati presentati dicono che l’attuale legge, la 9 del 2016, è una buona legge e ha tanti effetti positivi:

– riduce i volumi di gioco e quindi delle perdite dei piemontesi,

– diminuisce l’incidenza della dipendenza patologica dal gioco d’azzardo,

– ostacola i piani malavitosi di riciclo di denaro sporco attraverso le macchinette.

Ma tutto questo la maggioranza a trazione Lega non potrà mai saperlo (o forse preferisce non sapere) perché in Commissione non era presente. Questo nuovo disegno di legge, voluto dalla Lega e presentato dalla Giunta, va a stravolgere misure chiave come la distanza dai luoghi sensibili, fregandosene dei dati e delle evidenze scientifiche portati dall’Istituto di ricerche amministrato dalla Regione e quindi dalla Giunta stessa”.