“La legge n. 364/2019 Coll., che modifica alcune leggi in materia fiscale in relazione all’aumento delle entrate del bilancio pubblico, è stata adottata nel 2019. Ha modificato la legge n. 187/2016 Coll. sulla tassa sul gioco d’azzardo ed è entrata in vigore il 1° gennaio 2020. Fino all’entrata in vigore della legge n. 364/2019 Coll. nella Repubblica Ceca il gioco d’azzardo era soggetto a un’aliquota fiscale graduata a seconda della nocività del tipo di gioco d’azzardo in questione. La tassa sul gioco d’azzardo serviva quindi come misura per prevenire e combattere i fenomeni socialmente dannosi associati alle attività di gioco e per proteggere i giocatori. Quando la suddetta legge è stata adottata, è stato apertamente e pubblicamente dichiarato nella Repubblica Ceca che era finalizzata all’imposizione fiscale su Sazka a.s., che è il soggetto dominante nella gestione delle lotterie nella Repubblica Ceca. Ho letto informazioni pubblicamente disponibili che affermano come questa società abbia chiesto alla Commissione immediatamente dopo l’approvazione della legge di indagare se la tassazione superiore al normale di Sazka a.s. era la prova che la Repubblica Ceca stava fornendo un sostegno pubblico non autorizzato a società di gioco d’azzardo concorrenti. La Commissione ha già raggiunto una conclusione nella sua indagine?”. E’ quanto chiede in un’interrogazione al parlamento europeo Tomáš Zdechovský (PPE).