L’eurodeputato del Blocco Nazionalista Galiziano (BNG) Ana Miranda ha denunciato a Bruxelles “proliferazione” di agenzie di scommesse in Galizia “soprattutto nei quartieri popolari e con grande impatto tra gli under 30”, chiedendo una “regolamentazione a livello Europeo “. Il Blocco ha promosso un’iniziativa al Parlamento europeo in cui chiede alla Commissione europea di “ricordare allo Stato spagnolo di rispettare la Raccomandazione della Commissione del 2014 per la protezione dei consumatori e degli utenti dei servizi di gioco online e la prevenzionetra i minori “.

Inoltre, Ana Miranda chiede una regolamentazione a livello europeo che “protegga” i consumatori, “specialmente” i minori e altri gruppi “vulnerabili”.

Il parlamento nazionalista si concentra anche sull’incidenza della pubblicità televisiva legata alle società di scommesse, che usa personalità “con prestigio sociale”. Ana Miranda evidenzia che, al contrario, “non ci sono campagne per prevenire gli effetti del gioco”.

L’iniziativa del BNG aeeiva proprio in un momento in cui la Galizia sta lavorando ad alcune modifiche alla legge sul gioco. E’ di questo modifiche è promotore e sostenitore proprio il partito dell’eurodeputato Miranda.

Commenta su Facebook