azzardo
Print Friendly, PDF & Email

“L’azzardo non è un gioco”. E’ questo il nome scelto per l’iniziativa che alcuni esponenti locali del Movimento 5 stelle ha portato sulla spiaggia di Mondello, a Palermo, sabato 8 settembre.

I deputati Roberta Alaimo, Steni Di Piazza, Valentina D’Orso, Aldo Penna, Giorgio Trizzino, Adriano Varrica ed altri rappresentanti pentastellati si sono sfidati, in un torneo di beach volley aperto a tutti, conclusosi con una agorà in riva al mare.

“In tutta Italia, ma soprattutto in Sicilia, – spiega uno dei parlamentari promotori dell’iniziativa a Mondello, Adriano Varrica – le difficoltà economiche fanno crescere l’illusione che scommettere di continuo possa portare a qualcosa. Ci basta andare in una qualsiasi ricevitoria delle nostre città, per vedere tante signore anziane che bruciano la loro pensione in gratta e vinci. Il Movimento – continua il deputato – è da sempre in prima linea per prevenire questo fenomeno e creare delle misure legislative che aiutino chi è affetto da ludopatia”.

“Da medico dico che non esistono farmaci per curare questo tipo di dipendenze”. Ad affermarlo è Giorgio Trizzino, anche lui eletto a Montecitorio fra i pentastellati siciliani. “In assenza di terapie mediche – prosegue il deputato palermitano, dirigente sanitario dell’ospedale dei Bambini – è necessario percorrere altre strade. Gli obiettivi sono due: allontanare i pazienti dal gioco patologico e aiutarli a risolvere il disagio psicologico che c’è alla base. Quindi, prevenzione sì, ma anche misure di sostegno, come quelle che il M5S ha inserito già nel Decreto Dignità”.

Commenta su Facebook