Ieri pomeriggio, su proposta dell’assessore alle Attività produttive Antonio Bressa, la giunta di Padova ha autorizzato – in deroga al divieto di nuove aperture previsto dal regolamento comunale in vigore in centro – il via libera ad un nuovo locale in corso del Popolo 8, nelle vicinanze del piazzale della Stazione.

La scelta è motivata dalla tipologia della nuova attività che verrà aperta, la società ha infatti presentato un progetto di riqualificazione che dovrebbe migliorare sensibilmente la zona. La società di gestione ha escluso la presenza di slot machine e attività di ricevitoria per scommesse, gratta e vinci e simili.

«Ancora una volta, vogliamo dimostrare che le politiche per incentivare nuove aperture posso aiutare a sconfiggere il degrado. In questo caso permettiamo di illuminare e rendere viva una parte di corso del Popolo che effettivamente sarà rimessa a nuovo grazie anche alla sistemazione del marciapiede e dell’area circostante – ha spiegato Bressa -. A questo si aggiungeranno l’efficientamento energetico, l’illuminazione notturna, l’assenza di slot machine e la videosorveglianza». «Possiamo dire che a Padova resiste una certa vivacità commerciale – ha aggiunto –. Questo anche grazie agli strumenti normativi introdotti nel Regolamento comunale».

Sempre Bressa, la settimana scorsa ha fatto approvare in giunta un’altra delibera con cui è stato autorizzato, ancora in deroga al Regolamento, l’insediamento di un nuovo bar. «Il locale avrà degli standard di qualità molto elevati – ha continuato – anche questo esercizio si impegna a non mettere a disposizione dei clienti le slot macchine, avrà un’illuminazione esterna, chiuderà alle 21, sarà dotato di wi-fi gratuito, fasciatoi per i bambini e sarà anche insonorizzato».