slot

Entrata in vigore un’ordinanza del sindaco di Osnago (LC), Paolo Brivio, che impone la limitazioni agli orari di gioco tramite apparecchi elettronici e degli orari delle sale scommesse.

In base all’ordinanza, le attività devono essere interrotte ogni giorno dalle ore 13 alle 14 e dalle ore 19,30 alle 20,30, nonché dalla mezzanotte del giorno precedente alle ore 10 del giorno successivo.

“La nuova regolamentazione degli orari di giochi e scommesse è finalizzata a contrastare il gioco compulsivo e la ludopatia, mirando a tutelare gli orari di accesso e uscita dalle scuole e i momenti principali (pranzo e cena) di convivenza in famiglia” si spiega. “L’ordinanza attua quanto deciso dal consiglio comunale, che nello scorso novembre, tra i primi in provincia e recependo un complesso lavoro svolto in sede di Ats, ha approvato un nuovo regolamento per la disciplina del gioco d’azzardo”.

Sono esclusi da tale ordinanza i giochi tradizionali di abilità fisica, mentale o strategica (nei quali l’elemento abilità e trattenimento sia preponderante rispetto all’elemento aleatorio), quali ad esempio bigliardo, calciobalilla, bowling, flipper, freccette e giochi da tavolo e di società (Dama, Scacchi, Monopoli, Scarabeo, Risiko, eccetera), nonché giochi tramite l’utilizzo di specifiche consolle (Playstation, Nintendo, Xbox, eccetera) quando non siano effettuati attraverso l’utilizzo di apparecchi automatici, semiautomatici ed elettronici che prevedono vincite in denaro; il gioco del Bingo (sostitutivo del tradizionale gioco della tombola); i giochi del Lotto, 10 e lotto, Super Enalotto e del Totocalcio, Gratta e Vinci gli apparecchi e congegni per il gioco lecito di tipo elettromeccanico, privi di monitor, attraverso i quali il giocatore esprime la sua abilità fisica, mentale o strategica.

Commenta su Facebook