La giunta Pugnaloni ha istituito un fondo comunale di 230mila euro per fornire un contributo economico alle attività commerciali, artigianali, turistiche, dei servizi alla persona con sede a Osimo (AN) e che hanno subito un calo del 30% del fatturato nel primo semestre 2021 rispetto allo stesso periodo del 2019.

I fondi saranno distribuiti tramite bando pubblico che sarà aperto dal 14 al 30 ottobre. Sono escluse dai contributi le seguenti attività: supermercati, farmacie, tabaccherie, edicole, aree di servizi, negozi di animali, ottiche, fotografi, prodotti per la casa e apparecchiature hi-tech, ferramenta, lavanderie, distributori automatici e di carburanti, compro oro e chi propone attività di slot machine e videolottery.

Tutti i beneficiari, se ammissibili, avranno un contributo minimo da 500 a 1.000 euro in base alle domande pervenute rispetto al fondo disponibile, più 150 euro per ognuna delle tre peculiarità (start-up, imprenditorialità femminile, neo assunti), fino ad un contributo massimo compreso di queste maggiorazioni di 1.450 euro.