di maio

“Ho saputo che mentre stavano per emanare il decreto molte società, tra cui quelle di calcio, hanno fatto una corsa per stipulare nuovi contratti con il gioco d’azzardo per fare pubblicità. Lo voglio dire a quelle persone: la lotta al gioco d’azzardo è un atto di civiltà”. Così il ministro del Lavoro Luigi Di Maio sul tema delle scommesse e dei nuovi contratti firmati negli ultimi giorni.

“Se qualcuno ha fatto i contratti per fregarci metteremo una norma in sede di conversione del decreto per evitare che chi ha fatto il furbo la faccia franca. Non è che qualcuno inserisce all’interno del periodo in cui stiamo approvando il Decreto nuovi contratti per tirare a campare”, ha aggiunto Di Maio.

“Il Parlamento è sovrano. Difenderemo quello che abbiamo fatto, non vorrei che qualcuno, non della maggioranza, iniziasse ad inserire norme per annacquare ad esempio la pubblicità sul gioco” ha concluso.

Commenta su Facebook