Come anticipato ieri l’Ars ha approvato le nuove norme sul gioco d’azzardo.

Soddisfatti i componenti M5S della commissione Salute Antonio De Luca, Giorgio Pasqua, Francesco Cappello e Salvatore Siragusa: “Una legge che mancava in Sicilia e che siamo certi sarà accolta con grande piacere da tantissime famiglie, che a causa del gioco d’azzardo e delle macchinette mangiasoldi si sono sfasciate o ridotte sul lastrico. È una grande vittoria per il movimento, che storicamente è stato impegnato nel contrasto al gioco d’azzardo e alle patologie che ne derivano. Siamo lieti che su questo importante tema ci sia stata unanime condivisione di tutte le altre forze politiche, prima in commissione Salute e poi in aula. Con questa legge, che aveva depositato il nostro collega Cancelleri – dice De Luca, che è stato relatore in aula del testo assieme alla deputata La Rocca Ruvolo – mettiamo a segno uno dei punti del nostro programma. I numeri del gioco d’azzardo in Sicilia sono impietosi, non potevamo stare ad osservare senza fare qualcosa. La nuova legge mette un freno alla dislocazione arbitraria delle macchinette nell’Isola e prevede sanzioni per chi non si atterrà alle nuove normative. Nei Comuni con più di 50mila abitanti – spiega De Luca – non potranno trovarsi ad una distanza inferiore ai 500 metri dai luoghi sensibili, come strutture sanitarie e ospedaliere, scuole di ogni ordine e grado, luoghi di culto, centri di aggregazione giovanile, compresi gli impianti sportivi, caserme, centri di aggregazione di anziani, cimiteri e camere mortuarie. Nei Comuni con meno di 50 mila abitanti la distanza dai luoghi sensibili scende a 300 metri. Per i trasgressori sono previste sanzioni da 2.000 a 10.000 euro, che salgono fino a 50mila euro in caso di reiterazione della trasgressione”.

La Legge prevede anche l’istituzione di un Osservatorio Regionale sul disturbo da gioco d’azzardo con lo scopo  di conoscere e monitorare il fenomeno, valutando l’efficacia delle politiche messe in atto per contrastarlo e collaborando con le Forze dell’ordine e gli Organi dello Stato competenti.

Le Asp, infine avranno il compito di promuovere, sensibilizzare e informare su tutto quello che riguarda il disturbo da gioco d’azzardo, anche quelli online rivolti principalmente agli studenti.