Anche la sindaca di Bastiglia (MO) Francesca Silvestri in piazza Gramsci, dalle 9.30, assieme ai rappresentati di Spi-Cgil e Federconsumatori per protestare e presentare ai cittadini tra i banchi del mercato le proprie valutazioni in merito alla prossima apertura della nuova sala da gioco.

“L’apertura della megasala è resa purtroppo possibile dalle norme esistenti, e avverrà proprio nel nostro Comune – spiega la prima cittadina su ilrestodelcarlino.it – dove l’importo giocato pro capite è uno dei più contenuti di tutta la provincia, anche perché da anni siamo in prima linea contro il gioco d’azzardo, previsto purtroppo da una legge dello Stato. Nel 2017 grazie alle norme regionali che consentono di individuare i luoghi sensibili, come scuole, chiese, parchi pubblici… dove nel raggio di cinquecento metri è vietato installare una sala gioco, siamo riusciti a evitarne la nascita, e attraverso una ordinanza a limitare la fascia oraria di utilizzo delle poche macchinette presenti. Tuttavia, non possiamo, purtroppo, fare nulla contro la prossima apertura della sala dedicata al gioco d’azzardo: i cinquecento metri previsti sono stati rispettati, ma comunque diamo battaglia, non ci arrendiamo. Se nasceranno altri luoghi sensibili nelle vicinanze verranno introdotti nell’elenco, faremo di tutto per contrastarla nelle forme consentite dalla legge”.