“Dispiace che apra una sala giochi proprio a Bastiglia che, fino ad ora, era stata un’isola felice facendo registrare un tasso di giocatori d’azzardo bassissimo, quasi irrisorio. Ma la legge consente l’apertura di queste attività e finchè tutto è legale si può fare ben poco, in quanto per risolvere il problema bisognerebbe intervenire a monte cercando di non far fiorire queste sale giochi. L’amministrazione, però, è stata molto rigorosa sulle normative e so che vigilerà come del resto faremo noi”. Lo ha detto – come si legge su ilrestodelcarlino.itPatrizia Gambi, dello Spi Cgil di Bastiglia (MO), che ha promosso insieme a Federconsumatori il volantinaggio sulla prossima apertura di una sala giochi.

La sindaca Francesca Silvestri ha aggiunto: “Ricordo che l’autorizzazione per l’apertura di queste attività è data dalla questura e non da me quale sindaco. Ma già nel 2017 ho firmato un’ordinanza che limita le fasce orarie di utilizzo degli apparecchi. Quello che possiamo fare come amministrazione, e congiuntamente alle forze dell’ordine, è opera di vigilanza sul rispetto dell’ordinanza”.