slot azzardo gioco

Si terrà una nuova riunione del Tavolo della Sicurezza promossa dall’amministrazione comunale e dal comando della polizia municipale di Loano (SV).

Durante l’incontro, aperto a tutta la cittadinanza, medici ed esperti dell’Asl2 Savonese analizzeranno il tema delle dipendenze nelle sue diverse forme: dalla dipendenza dal gioco d’azzardo o ludopatia alla dipendenza da abuso di sostanze alcoliche o di stupefacenti.

“Come emerso in occasione della precedente riunione del Tavolo della Sicurezza tenutasi a dicembre – ricorda il sindaco di Loano Luigi Pignocca – alcune problematiche in ambito di sicurezza sono strettamente legate ai fenomeni di dipendenza (da stupefacenti, da alcolici ed anche da gioco d’azzardo). Purtroppo, negli ultimi tempi tale rapporto di causa-effetto ha iniziato a coinvolgere un numero sempre maggiore di giovani, spesso anche minorenni. Grazie all’aiuto di Davide Carosa, infermiere del Sert di Asl2 nonché presidente dell’Asd Krav Maga Parabellum, da anni promotrice di progetti volti proprio a sensibilizzare i ragazzi su queste tematiche, abbiamo deciso di organizzare questo incontro mirato. A nome mio e
dell’amministrazione ringrazio Roberto Carrozzino, direttore del Sert dell’Asl2 Savonese, per il supporto e la collaborazione”.

“Con questa riunione del Tavolo della Sicurezza – aggiunge l’assessore alla polizia municipale Enrica Rocca – vogliamo innanzitutto cercare di fare il punto della situazione per quanto riguarda l’incidenza di queste problematiche sul nostro territorio; in secondo luogo, fornire alla cittadinanza importanti informazioni su quella che è l’attività del Servizio Tossicodipendenze dell’Azienda Sanitaria. Infine, vorremmo avviare un dialogo ed un confronto costruttivo con gli operatori al fine di definire nuove strategie comuni ad integrazione del lavoro già portato avanti dal nostro comando di polizia municipale per contrastare questi fenomeni che, oltre a danneggiare personalmente a chi ne è vittima, portano danno all’intera collettività”.

All’incontro interverranno Rachele Donini, responsabile della struttura semplice delle attività di prevenzione del Sert, che esporrà i motivi per i quali è necessario ed importante svolgere attività di prevenzione nell’ambito delle dipendenze; Nicoletta Conio dell’unità funzionale di prevenzione scolastica del Sert, che presenterà le attività del servizio dipendenze rivolte ai giovani; Federico Centanaro, responsabile della struttura semplice dipartimentale di neuroelettrofisiologia del Santa Corona di Piet

Commenta su Facebook