Di seguito alcune domande poste dall’Associazione Movimento No Slot al sottosegretario all’Economia con delega ai giochi: “Gent.mo Dott.Villarosa, alla luce degli sviluppo attuali in merito alla posizione dell’attuale governo e ai provvedimenti in materia di contrasto all’azzardo, fenomeno che da anni come realtà impegnate sul campo ci stiamo impegnando a contrastare e prendere in carico, riteniamo necessario sottoporle alcuni fondamentali quesiti:

1) perché il governo ha lasciato correre sulle linee guida di Agcom, mentre le nostre voci segnalavano quello che, puntualmente, si è verificato in particolare in merito alle scommesse e agli operatori di siti esteri? Eppure gli stessi commissari Agcom, in data 5 giugno, dichiaravano alla stampa che non erano pervenuti rilievi alle bozze di linee guida che nel frattempo la stessa Agcom andava elaborando.

2) risponde al vero quanto da più parti affermato che il governo attuale stia approntando una bozza di riforma complessiva del sistema dell’azzardo legale? Se sì, con quali attori? Con quali garanzie di trasparenza?

3) che cosa sta accadendo sul fronte del rinnovo miliardario del SuperEnalotto?

4) il sottosegretario Villarosa e Luigi Di Maio come commentano le parole del ministro Tria, che in Commissione Finanze ha dichiarato: “Non ho sotto controllo questo settore in particolare sulla fase di riforma del settore. Non posso rispondere sul gioco”.

Restiamo in attesa di vostre risposte all’interno di un confronto pubblico che possa dare i necessari chiarimenti su tali interrogativi”.